2012 - La Distruzione

Cosa c'è di vero?

L'origine dei teschi di cristallo


Dal punto di vista scientifico, uno dei problemi principali nel determinare l'origine dei teschi resta che non esiste un metodo affidabile per datare la manifattura di un cristallo con i sistemi convenzionali; l'unica possibilità è affidarsi all'esame del carbonio-14 da effettuare sul materiale organico trovato insieme ai teschi, ma è evidente che esso non può dare alcuna risposta certa su chi ne sia stato l'artefice, su quando i teschi siano stati realizzati e su quando siano stati occultati.
E, chiaramente, questa indefinitezza ha aperto il campo a molte congetture.


Albert Mitchell-Hedges sosteneva che il suo teschio provenisse da Atlantide: le spedizioni che egli ha condotto nelle giungle dell'America Centrale sono state mosse proprio dalla speranza di trovare una connessione fra il mitico continente perduto e i Maya. La sua conclusione potrebbe sembrare pertanto un po' forzata. Ma, e in questo è la ragione che ci spinge a prendere in considerazione la sua ipotesi, Albert Mitchell-Hedges non è stato il solo a farsi sostenitore di un tale collegamento.

Secondo i Maya e i nativi americani il teschio di cristallo proverrebbe dalle Pleiadi e sarebbe stato donato in seguito agli abitanti di Atlantide. Sarebbe come una tavola su cui è incisa, in codice, la storia del pianeta d'origine e la storia passata dell'umanità: per questo è considerato una specie di libreria vivente, una specie di computer.
L'idea che i 13 teschi di cristallo siano stati dati in tempi remoti dagli extraterrestri direttamente agli abitanti di Atlantide si ritrova in moltissime leggende.
Platone stesso narra che nel mitico continente sprofondato negli abissi del mare venivano utilizzati dei cristalli per produrre un'enorme energia e che questa, sfuggita al controllo e utilizzata male, sarebbe stata la causa principale della distruzione della leggendaria civiltà.

La scrittrice cherokee Jamie Sams sostiene che, circa 75.000 anni fa, la Terra fosse un unico continente e che i teschi di cristallo fossero stati donati da creature che venivano dal cielo, creature che il suo popolo chiama "Gente del cielo".

Le versioni sono quindi diverse e nessuna può essere provata, anche se esistono dei punti di convergenza: l'origine antichissima e la grande conoscenza infusa nei teschi da una razza superiore e lontana.
In mancanza di una risposta univoca, è necessario concentrarsi sugli indizi che si presentano ripetutamente...

Approfondisci con:
- La profezia dei tredici teschi di cristallo
- Il teschio di Parigi
Il Teschio Max
- La profezia maya e il codice di Dresda

1 commenti:

ciro discetti ha detto...

TUTTO E' POSSIBILE IN QUESTO MONDO DIFFICILE GLI
EXTRATERRESTRI SONO FREQUENTI E NON SARA' UN CASO SPERIAMO BENE!

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca nel blog

Ricerca personalizzata

Indice dei post

Indice dei post
Clicca sul libro

Lettori fissi

Visualizzazioni totali

Blog Archive